Informazione FV

Realizzare un impianto fotovoltaico da 4kw

Buongiorno cari lettori,

oggi realizzare un impianto fotovoltaico da 4kw può iniziare a essere la giusta soluzione per abbattere i costi dell’energia elettrica che sono sempre più in salita e avere al contempo un contenimento dei costi nella realizzazione dell’impianto stesso.

Ma cosa ci occorre per iniziare ad avvicinarsi a questo splendido mondo del fotovoltaico off-grid ??

Ecco alcuni dei punti chiave per la realizzazione del nostro primo impianto fotovoltaico off-grid:

  1. Una giusta progettazione del tuo impianto analizzando per bene la tua bolletta elettrica
  2. Le autorizzazioni necessarie per mettere i pannelli sul tetto di casa
  3. Uno schema elettrico base da cui partire con un minimo di idea
  4. Azienda che sia in grado di fornire materiali occorrenti validi
  5. Una pianificazione dell’impianto ( passaggio cavi, tubazioni, posizionamento, scelta locali , ecc…)
  6. Personale valido che possa eseguire i lavori o dare assistenza

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire i componenti principali che servono per realizzare il nostro impianto fotovoltaico da 4kw

Il primo componente è il pannello fotovoltaico. Ci sono due tipologie più comuni : policristallino e monocristallino. Quelli che rendono di più dovrebbero essere i monocristallini perché hanno una purezza nei loro materiali interni e dimensioni più contenute. Questo non significa che i policristallini non siano buoni, anzi … oggi li troviamo ad un prezzo molto interessante e se non abbiamo problemi di spazio li possiamo prendere in considerazione.

policristallino VS monocristallino

Per realizzare un impianto da 4kw basta prendere 12 pannelli da 330 Watt policristallini, posizionati con la giusta inclinazione, orientamento, ed a certe latitudini nel periodo favorevole di produzione e facile sfiorare i 20 Kw di energia prodotta.

Caratteristiche di questo pannello

Dimensioni prodotto‎99.01 x 5.99 x 195 cm; 28 Kg
Altezza del prodotto (senza imballaggio)‎50 mm
Lunghezza del prodotto (senza imballaggio)‎19.5 cm
Larghezza del prodotto (senza imballaggio)‎99.2 cm
Tipo di materiale‎Poly
Tipo di sorgente di alimentazione‎330 W
Produttore‎wccsolar
ASIN‎B079M9TD7Z

Inverter ibrido mppt

Un altro componente principale per realizzare un impianto fotovoltaico da 4kw è l’inverter. Oggi il mercato ci offre tanta scelta ma bisogna stare attenti a quello che si acquista perchè esistono molti cloni.

Un inverter che reputo validissimo oggi è MKS IV della voltronic.

mks IV voltronic 5.6kw

Caratteristiche tecniche

INVERTER PRIMO MKS IV 5600-48

  • Potenza Corrente Alternata 3,6-5,6kw
  • Potenza Installabile Pannelli 4-6kw
  • Supporto pacchi batterie a 48V
  • Wi-Fi integrato per il monitoraggio mobile (è disponibile l’app Android)
  • Porta di comunicazione riservata per BMS (RS485, CAN-BUS o RS232) supporto x Pylontech US2000/US3000
  • Fornire il carico dalla rete o dal PV, anche se la batteria non è disponibile
  • Corrente di carica selezionabile ad alta potenza
  • Gamma di tensioni di ingresso selezionabili per elettrodomestici e personal computer
  • Compatibile con l’alimentazione di rete o l’ingresso del generatore
  • Funzionamento in parallelo con un massimo di 9 unità (kit parallelo)

Batteria d’accumulo per Realizzare un impianto fotovoltaico da 4kw

Questo oggi è un argomento molto discusso sulla rete perché con l’arrivo delle batterie litio LIFEPO4 si è aperto un mondo sulla potenzialità ed sull’efficienza di questi impianti. Si possono realizzare accumuli fai da te veramente validi ed abbattere i costi di una batteria già pronta.

celle lifepo4

Questa è il box realizzato da me che Contiene le 16 celle lifepo4 da 48 volt 280Ah per un accumulo di circa 14 Kw

IL progetto che ho realizzato io é partito completamente da un foglio bianco ma con perseveranza ho ottenuto un risultato eccezionale!

Ovviamente per venire incontro alle esigenze di tutti ilnostroamicosole ha organizzato una pagina dove potete trovare tutti materiali utili per la realizzazione di un impianto fotovoltaico.

pagina materiali disponibile qui

Dimensionamento elementi

Con la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 4Kw e una potenza di 5,6Kw fornita dal nostro inverter dobbiamo dimensionare per bene tutti gli elementi come interruttori, fusibili, magnetotermici differenziali, sezione dei cavi, tipologia di cavi, realizzazione string box

String box realizzata dal ilnostroamicosole . Se vuoi vedere il video della sua realizzazione puoi andare sul mio canale YouTube.

Come si realizza una string box

Schema elettrico string box Riferimento 0002

Per questo motivo il nostro amico sole ha messo a disposizione una libreria di Schemi elettrici vasta a coprire diverse esigenze, sempre in continuo aggiornamento

immagine schema campione

lo schema che ti consiglio scaricare dalla pagina per realizzare il tuo impianto da 4Kw è: https://www.ilnostroamicosole.it/schemi-elettrici-fotovoltaico/

E’ lo schema base RIFERIMENTO – 0008

Se questo non bastasse ilnostroamicosole può personalizzare qualsiasi vostra esigenza ma mi dovrete contattare alla seguente email : ilnostroamicosole@gmail.com

4 Replies to “Realizzare un impianto fotovoltaico da 4kw”

  1. Francesco 2 anni ago

    Ciao Salvo, complimenti è una giusta idea accompagnare per mano nella prima fase del F.V. coloro che ti seguono anche non avendo molte conoscenze. Spronati dall’idea ha realizzare un progetto che da soli rimarrebbe nel cassetto.

    1. Salvo Corso 2 anni ago

      grazie Francesco, e proprio per questo motivo che è nato ilnostroamicosole !!!!!!!!!!

      1. Grazie spero di riuscire a realizzare il mio progetto da solo ma con i tuoi consigli e le tue guide, per ora ho già l’inverter da 5.6 kw a 48v ibrido EASUN POWER, devo acquistare tutto il resto, pannelli, cavi, pinze, magnetotermici, scaricatori, diodi e base portafusibili
        il tutto poggiato sul terrazzo di 30 mq che ora sta ospitando un pannelluccio da 120 watt e regolatore di corrente da 20 ha, sto giocando con batterie al piombo da 100 ha
        ti saluto e grazie tante

  2. Giacomo Piliego 2 anni ago

    Buongiorno Salvo, ti seguo sia sul Blog che sul canale YouTube. Entrambe le piattaforme hanno dei contenuti di grande valore con spiegazioni chiare anche per chi come me si affaccia al mondo del fotovoltaico per la prima volta. Ti volevo fare i complimenti anche per il modo chiaro con il quale gestisci una materia che indubbiamente potrebbe, per alcuni risultare, ostica.
    Mi hai fatto venire la voglia di sperimentare il fai da te in questo campo con una installazione di prova. Ho pero’ (e mi perdonerai) una domanda fondamentale alla quale credo potrai rispondere con la consueta chiarezza.
    Vorrei realizzare un impianto fotovoltaico con accumulo senza scambio sul posto (cioe’ senza intraprendere pratiche con il GSE ne installare un contatore di scambio).
    Il mio dubbio risiede nella possibilita’ di progettare l’impianto stesso in modo che le utenze casalinghe usufruiscanno della produzione fotovoltaica (quando presente) e delle batterie (allorquando non c’e’ produzione FV) ma anche che in mancanza di queste fonti (FV non in produzione e batterie scariche) consenta l’utilizzo della rete elettrica.
    Ecco le domande sono le seguenti:
    1. vorrei acquistare uno degli schemi elettrici sul blog (indipendentemente dalla taglia the FV). Quale dovrei acquistare vista la ipotesi di utilizzo sopra esposta ?
    2. Argomento inverter: come di definiscono gli inverter che possano supportare questa funzione? (ad isola? o ibridi?) e come faccio a verificare che possano gestire il passaggio alla rete quando il FV non e’ in produzione e le batterie sono scariche? Ho provato a leggere le caratteristiche di vari prodotti ma non riesco proprio a capire.

    perdona la banalita’ delle domande alle quali non sono riuscito a trovare una risposta in alcuno dei video del canale.

    tutto chiaro invece per il dimensionamento dei componenti.

    Ti ringrazio in anticipo per ogni spiegazione che tu volessi fornire e ti porgo ancora i miei complimenti per il tuo lavoro sulla rete.

    Cordialmente,
    Giacomo Piliego

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This field is required.

This field is required.